Ambiente: dal Contratto di Fiume, al Leccio della “Radice dei Diritti”

Volantino_Parco_Andrea_Campagna

Il racconto di questo articolo si trasforma in un viaggio dedicato al tema che, per chi scrive, rappresenta linfa vitale per le sue più profonde emozioni, quando è dinanzi a paesaggi come le riserve naturali fluviali: sono davvero di una bellezza disarmante ed è difficile non innamorarsi.

Il Municipio IV è strutturato in maniera tale da ospitare immensi spazi verdi, un vero polmone green: Parco Aguzzano, Casale della Cervelletta e Parco Petroselli (tanto per citarne qualcuno). E quindi l’attenzione che l’ente di prossimità deve riservare, per queste aree, è proprio la cura, la manutenzione e nonché la sicurezza, di modo che si rispetti l’ambiente e il suo incontaminato percorso.

Il 25 Febbraio 2022, in Regione Lazio, è stato istituito un nuovo Contratto di fiume Aniene dal Presidente del Municipio IV Massimiliano Umberti.

Firma del Contratto di Fiume per l’Aniene – Massimiliano Umberti Pres. IV Municipio

Sue, le parole di soddisfazione, quando dichiara:
“Ho firmato il Contratto di Fiume per l’Aniene. Un nuovo modo di pianificare sul territorio all’insegna del rispetto dell’ambiente, della biodiversità, dei bisogni e della salute delle persone, e dell’innovazione. Un percorso entusiasmante che si chiude aprendo una nuova fase altrettanto importante. La scommessa ora è fare in modo che il piano quinquennale dei Contratti si realizzi e per questo andranno messe a sistema tutte le opportunità che ci sono, dai fondi del PNRR a quelli della programmazione europea.


MA COS’È UN CONTRATTO DI FIUME?
🟢 Il Contratto di Fiume è un concordato volontario che vede soggetti pubblici e privati, a tutti i titoli, che si interessano dei corsi d’acqua, ponendosi come obiettivi la Riqualificazione Ambientale, Paesaggistica e la rigenerazione socio-economica del Sistema Fluviale. Giuridicamente parlando è un accordo di programmazione che negozia Enti e Soggetti che manifestano Istanze Territoriali riguardo la tematica fluviale.
🟢 Il CdF è un percorso di interesse e condivisione dei saperi, l’ascolto e il confronto sono metodi di sollecitazione e valutazione in adesioni comuni da prendere come impegni da sottoscrivere.
🟢 Il CdF è un’occasione che permette di gestire il Sistema Idrografico nella più ampia aderenza, che si traduce in azioni e misure capaci di attivare, in fatti concreti, l’ecosistema idrico ed ambientale, nell’intento di valorizzare e fortificare il rapporto tra le istituzioni e i soggetti locali.

Logo dell’iniziativa “Contratto di Fiume per l’Aniene”

Il 9 Marzo 2022 grazie al movimento ambientalista Poppop municipio IV è stato realizzato un seminario di approfondimento:

Ieri nel quartiere di Colli Aniene, il Presidente della Commissione Ambiente del Municipio IV, Gianluigi Bardini ha presieduto ad un seminario di approfondimento sul contratto di fiume, appena ratificato in Regione Lazio, il 25 Febbraio, dal nostro Presidente municipale Massimiliano Umberti.

Come potete vedere è stato un evento molto partecipato, tutto questo è stato reso possibile grazie all’organizzazione del movimento ambientalista Pop. Il Contratto Di Fiume è uno strumento che permette al binomio istituzione – comunità di cooperare insieme alla tutela dei fiumi Aniene e Tevere.

Quindi, informare la cittadinanza fa sì che, permettendole di essere attiva, gli enti di prossimità abbiano vita facile negli interventi di recupero e conservazione della riserva naturale dell’Aniene, nonché quella del Tevere. Sinergia tale, per cui il benessere diventi una nuova parola chiave.

Paola Riccardi

Seminario sul Contratto di Fiume – Associazione POP-Idee in Movimento

Sabato 12 marzo, all’interno del Parco Andrea Campagna è stato reso omaggio ai nostri diritti.
Scegliere di garantire una società mondiale più equa e più giusta, il coraggio di chi si è speso annullandosi per dare i diritti, che purtroppo a lui stesso sono stati violati, un “LECCIO – RADICE DEI DIRITTI” , è un’eredità che si deve lasciare come risarcimento.

Alle 11,00, dopo la pulizia del parco da parte dei volontari, è stato piantato un albero, chiamato “l’albero dei diritti”. La partecipazione è stata tanta e questo significa che il cittadino è sempre più sensibile alla tematica ambientale.

Volontari al Parco “Andrea Campagna” – 12 marzo 2022

ALLE RADICI DEI DIRITTI: UN LECCIO PER AMORE💚

La mattinata che si è svolta al già Parco Meda, ad oggi Andrea Campagna, è stata all’insegna dell’ambientalismo e partecipazione della cittadinanza sempre più sensibile al green.

Il leccio piantato è frutto di fondi raccolti nella Riffa Fine Feste e che ha come titolo la parola chiave Diritti.
Partecipanti:
Barbara Funari – Assessore alle politiche sociali e alla salute del Comune di Roma
Giorgio Trabucco -Consigliere comunale
Gianluigi Bardini – Presidente della commissione Ambiente Municipio IV
Danila Fruci – Consigliera Municipale
Associazione Antigone per i diritti dei detenuti
CODA Italia per i diritti dei sordi.

Volontari del Parco che piantano l’albero, nella campagna “Leccio -Radice dei Diritti”

Un ringraziamento speciale va ai cdq:
Rete Civica Cittadinanza Attiva del Parco Andrea Campagna e a Comitato Popolare Monti di Pietralata

Ps: il leccio verrà innaffiato dai volontari per i prossimi due anni.

Articolo di Paola Riccardi



Leggi anche questo articolo

Per le vostre segnalazioni scriveteci a lazio@movimentoroosevelt.com – Movimento Roosevelt Lazio è il blog dei cittadini del Lazio. Indicateci fatti, problemiiniziative sul territorio. Vogliamo dar voce proprio a voi

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram

Iscriviti al Movimento Roosevelt

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram