Atto aziendale ASL Latina e ridimensionamento ortopedia: aggiornamento

Ospedali_ASL_Latina

È stato infine approvato l’Atto Aziendale ASL. Così afferma la Sindaco Tintari: “Nessun depotenziamento, la UOSD di Ortopedia a Terracina è salva”, ma è veramente così? La Sindaco ha votato “Si” insieme a quasi tutti i Sindaci della Provincia Di Latina, ma seri dubbi rimangono, poiché sembrerebbe che in realtà, al momento, la Asl di Latina abbia deciso di riservarsi la possibilità del ridimensionamento generale del Presidio Ospedaliero Centro in un secondo momento, come si può evincere dalla relazione apparsa sull’albo Pretorio della stessa e dalla slide del Collegio di Direzione in data 21/10/2021, il cui parere è stato “acquisito in toto” nell’atto Aziendale approvato in data 03/12/2021.

Pertanto, la tempistica che li separa, può aver fatto la differenza, dove appunto c’è sia il ridimensionamento del reparto di Ortopedia del Fiorini di Terracina sia del San Giovanni di Dio di Fondi, che verrebbe ulteriormente ridimensionamento in vari servizi. Ora, però, i Sindaci hanno votato “Si” all’Atto; pertanto, se la logica non è una opinione, di conseguenza, lo stesso parere è stato dunque approvato!

Riunione Colleggio di Direzione Pagina iniziale in cui si stabilisce la riforma delle UOS

Difatti, non sono mancate le proteste per quanto riguarda la votazione in merito alla proposta di Atto aziendale presentata dalla Asl, il Sindaco di Sperlonga, Armando Cusani, insieme ad altri Sindaci del comprensorio, hanno espresso il loro voto contrario, coerentemente con le loro posizioni: “a differenza di 2 Sindaci (di Fondi e Terracina) che hanno prima espresso voto favorevole alle mozioni e poi, in contraddizione, hanno espresso voto favorevole anche all’Atto aziendale”, attacca il capogruppo di maggioranza al Comune di Sperlonga, Luciano Magliozzi.

Proteste si registrano anche dal Comune di Priverno, e dalla CGIL: “Noi siamo contrari a qualsiasi atto che porti alla chiusura dell’ospedale di Fondi e al depotenziamento del Presidio Centro. E siamo pronti a difendere i luoghi di cura che stanno scomparendo.”

Attuale pagina n. 60 dell’Albo Pretorio Asl ( Conferenza dei Sindaci) 

È il grido unanime dei Sindaci di Campodimele, Sperlonga e Lenola e dei Consiglieri dei gruppi di opposizione Fratelli d’Italia, Riscossa Fondana, “La Mia Fondi” e “Fondi Terra Nostra” che si sono riuniti presso l’Auditorium Comunale di Sperlonga, per confrontarsi sulla proposta della ASL e redigere un documento comune. Il Sindaco di Lenola, Fernando Magnafico, era assente ma ha comunicato la sua adesione ai contenuti emersi nel corso dell’incontro.

Per quanto riguarda Terracina non si capisce come mai la Sindaco Tintari abbia deciso di votare “Si” nonostante avesse pubblicamente promesso di schierarsi per il “No”, insieme agli altri Sindaci del Comprensorio, oltretutto asserendo di aver salvato Ortopedia quando, effettivamente, è stata l’ASL a riservarsi il diritto di decidere se e quando, su Fondi e Terracina, effettuare un ridimensionamento; oltretutto, ci sono ben due Consiglieri Comunali che lavorano attivamente dentro il Fiorini e che, dunque, dovrebbero essere perfettamente a conoscenza della situazione. Eppure, si è votato “Si”.

Sezione dell’Albo Pretorio Asl in cui si conferma Acquisizione del Parere Del Collegio di Direzione

Le conseguenze a lungo termine non si possono prevedere, ma soltanto immaginare. Si è, di fatto, consegnato nelle mani della ASL il destino del Reparto Ortopedia, la quale, a sua discrezione e con delibera a parte, prenderà le decisioni in merito quando lo riterrà necessario. Il Presidio Ospedaliero Centro, è dunque condannato?

Ma tutto ciò è forse dovuto al fatto che il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha annunciato l’avvio dell’iter per la costruzione del Policlinico del Golfo che dovrebbe vedere la luce a Formia?

Slide del Collegio di Direzione Conferma il ridimensionamento di Ortopedia del Fiorini – Terracina

Nel frattempo, i cittadini che ricadono nel Comprensorio Centro sono molto preoccupati; la politica locale, c’è da dirlo, ha deluso e molto. Addirittura, il Sindaco di Fondi, Beniamino Maschietto, ha votato a favore, nonostante il San Giovanni di Dio risulterà penalizzato più del Fiorini. Si spera che le proteste portate avanti dal Sindaco di Sperlonga e dagli altri Sindaci del Comprensorio possano in qualche modo tamponare la deriva ridimensionatrice della ASL.
Nel frattempo, rimaniamo in attesa di nuovi aggiornamenti.


Articolo di Riccardo Esposito




Leggi anche questo articolo

Per le vostre segnalazioni scriveteci a lazio@movimentoroosevelt.com – Movimento Roosevelt Lazio è il blog dei cittadini del Lazio. Indicateci fatti, problemiiniziative sul territorio. Vogliamo dar voce proprio a voi.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram

Iscriviti al Movimento Roosevelt

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram