Terracina: Reparto di ortopedia dell’Ospedale Alfredo Fiorini a rischio depotenziamento

Ospedale_Alfredo_Fiorini_di_Terracina

Da qualche giorno sulle maggiori testate giornalistiche della Provincia di Latina gira una notizia davvero inquietante, ovvero la possibilità che il reparto Ortopedia dell’Ospedale Alfredo Fiorini di Terracina venga drasticamente ridimensionato.Tutto comincia con alcune indiscrezioni trapelate sul nuovo Atto Aziendale successivamente confermate: il reparto di Ortopedia rischia effettivamente un forte e mortale ridimensionamento, con tutte le ricadute a dir poco drammatiche, poiché L’Ospedale di Terracina è strategico nell’erogazione di servizi ad un bacino di utenza di circa 150 mila persone in inverno, più del triplo in estate, oltretutto insieme a quello di Fondi il San Giovanni Di Dio fa parte del Presidio Centro, ed è un riferimento importante anche per i numerosi paesi e città limitrofe.

L’unità di Ortopedia del Fiorini è già allo stato attuale molto penalizzata, poiché ha l’ambulatorio chiuso da marzo 2020 e tre ortopedici scesi a 2 dal 20 Agosto al 15 Ottobre e un libero professionista a contratto in forza da metà mese, tutto questo al netto degli accessi tutt’altro che diminuiti. Questo famigerato Atto Aziendale, che sarebbe dovuto essere votato nella Conferenza dei Sindaci del 3 Novembre, prevede infatti la trasformazione in Unità Ospedaliera Semplice del reparto, fortunatamente al primo incontro dei Sindaci il voto non c’è stato, lasciando aperta qualche possibilità.

La politica locale però non è rimasta a guardare. La Lega, i cui consiglieri sono presenti in Comune come opposizione, ha subito espresso grosse perplessità in merito alla vicenda: per la precisione, i consiglieri Valentino Giuliani, Massimiliano Tocci e Sara Norcia hanno lanciato un appello subito accolto dai vertici pontini Regionali e Nazionali; difatti, Francesco Zicchieri, vice-capogruppo alla Camera dei Deputati, e Orlando Tripodi capogruppo in Regione in una nota congiunta affermano che sarà presentata una interrogazione al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, e promettono battaglia, seguiti anche dal Vicesindaco di Monte San Biagio, Arcangelo Di Cola, il responsabile del Carroccio per le aree montane, Simona Iacovacci, nonché il responsabile provinciale per la Sanità, Avanzino Capponi.

Valentino Giuliani capogruppo della Lega al Consiglio Comunale – Foto dal web
Vice-Capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati, Francesco Zicchieri – Foto dal web
Consigliere Regionale della Lega Orlando Tripodi – Foto dal web

Si registra anche la protesta del Tribunale per i diritti del malato e del Comitato Pro Ospedale di Fondi. Viene chiesto inoltre al Sindaco di Terracina, Roberta Tintari, in quota FDI di fare fronte comune con gli altri sindaci interessati per ribaltare la situazione, purtroppo però ad oggi la questione sembra non interessare più di tanto la maggioranza, che lo ricordiamo ha anche consiglieri che lavorano all’interno del Fiorini, tranne un blando comunicato sulla pagina Facebook del Sindaco, nessuna posizione ufficiale è stata presa o quantomeno non è stata resa pubblica alla cittadinanza, che segue con moltissima apprensione la vicenda.

Dal Palazzo nulla trapela, e questo ha portato nei giorni scorsi tutte le forze di opposizione fra cui Forza Italia e Lista Sciscione tramite i propri rappresentanti a chiedere e a firmare una richiesta insieme ai consiglieri della Lega per un Consiglio Comunale straordinario, successivamente consegnata al Presidente del Consiglio Gianni Percoco, grande assente il PD locale, il cui unico consigliere Armando Cittarelli non ha firmato tale richiesta.

Il Presidente Zingaretti, l’Asl, i vari direttori sanitari dovrebbero comprendere che L’Ospedale di Terracina non va ridimensionato semmai va potenziato con personale e strumenti, il bacino di utenza e la posizione strategica lo rendono un presidio sanitario strategico e importante, anche in vista del progressivo invecchiamento della popolazione, all’emergenza Covid, nonché per tutti i servizi indispensabili al cittadino.
Stessa cosa si può dire per l’ospedale di Fondi.

Auspichiamo che il Sindaco di Terracina, Roberta Tintari, faccia le dovute pressioni e raccolga piu sostegno possibile da parte dei sindaci i cui Comuni rientrano nel bacino d’utenza del Fiorini affinché tale vicenda possa concludersi per il meglio; inoltre, sarebbe il tempo di pensare ad un serio potenziamento dello stesso e del Presidio Centro in generale. Si seguirà con molta attenzione la vicenda e si renderà noto il risultato pubblicamente.

Articolo di Esposito Riccardo


Leggi anche questo articolo

Per le vostre segnalazioni scriveteci a lazio@movimentoroosevelt.com – Movimento Roosevelt Lazio è il blog dei cittadini del Lazio. Indicateci fatti, problemiiniziative sul territorio. Vogliamo dar voce proprio a voi.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram

Iscriviti al Movimento Roosevelt

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram